LA VITTORIA GRECA DI TSIPRAS E LA QUESTIONE DEL DEBITO PUBBLICO

E alla fine come predetto da tanti ha vinto il partito della sinistra radicale greca Syriza capeggiata dal baldanzoso Alexis Tsipras che tra i punti principali del suo programma vi è la volontà di terminare le politiche di austerità imposte dalla TROIKA( BCE-UE-FMI) che da quasi 5 anni stanno distruggendo con politiche fiscali da macellai tagliando welfare, privatizzando e licenziando gli statali per il “risanamento delle finanze pubbliche”
L’altro intento è sfidare la Ue sulla ristrutturazione del debito pubblico greco e la cancellazione di parte di esso.
La commissione europea a guida Juncker e la stessa cancelliera tedesca Angela Merkel(che nel 2010 ha violato i Trattati europei che vietavano il salvataggio dei vari Stati membri con un meccanismo chiamato EFSF, ora MES) per non perdere la sua credibilità politica farà di tutto per evitare questo, dato che è il primo Paese creditore della Grecia e detentore del suo debito.
Nondimeno farà l’FMI guidato dalla strega francese Christine La Garde ( ex Ministro delle finanze francese) minacciando di sospendere le finanziarie alla Grecia in cambio di uno Stato in ginocchio e piegato in due.
La partita da giocare per Tsipras sarà dura eppure se la BCE togliesse la propria garanzia sulla Grecia essa sarebbe fuori dall’euro in men che non si dica e potrebbe ritornare alla sua vecchia moneta la dracma.
Ci sarebbero dei “leggeri” contraccolpi a livello sociale, ma con l’euro la popolazione greca ne ha passate di peggio.
Ma la Germania a guida merkelliana non lo lascerebbe fare a Draghi il banchiere centrale, poichè a livello politico sarebbe un grosso smacco e nemmeno il banchiere capo della Bundesbank Weidmann che è fedele alla Merkel e la sostiene come il ministro delle finanze (l’in)competente e ruvido Wolfgang Scaheuble.
Leggendo vari post però sembra che vari Paesi dell’Europa del Sud come Spagna, Francia ed anche Irlanda vogliano sostenere Tsipras in questo braccio di ferro con l’Ue.
Tsipras non è conosciuto in Italia ed in Europa quindi il leader saprà reggere il confronto con l’èlite europea?
Questa è una leggera analisi politica non dettagliata, perchè volevo scrivere qualcosa sul debito pubblico da quanto appreso dalle teorie MEMMT.
Il debito pubblico può essere visto come la somma dei deficit (differenza tra entrate ed uscite del bilancio) annui di uno Stato, solo come si forma. Ma non definisce cosa sia.
Per definirlo si può dire che il debito pubblico sia l’ammontare complessivo del debito di Governo e AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE cumulato in anni.
Quindi si può dedurre che non siano i cittadini a crearlo ma enti pubblici e di conseguenza per i cittadini diventa credito e ricchezza ma solo nel caso in cui il valore nominale sia denominato nella valuta statale, in caso contrario si complica la situazione perchè il debito è valutato in una moneta estera straniera di cui nessuno Stato della zona euro ha controllo, ma solo la BCE.
Inoltre il debito pubblico italiano ,come quello greco è nelle mani di enti finanziari privati e soggetti stranieri che fissano loro gli interessi passivi mostruosi che ogni anno l’Italia versa, arricchendo chi con questa crisi è diventato “fottutamente” più ricco di prima (un prossimo post lo dedicherò ad analizzare l’origine della crisi subprime americana e il fallimento della Lehman).
Come detto nell’articolo precedente l’italia non possiede più sovranità fiscale e monetaria e quindi continua a chiedere soldi a prestito che creano maggiori debiti con interessi fissati e decisi a chi fa la finanziaria all’Italia.

Daniele Scandelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...