IL GIORNO DELLA MEMORIA PER UNA PERSONA COSA RAPPRESENTA?: UNO SPECCHIO

La giornata del 27 gennaio è stata ufficializzata come GIORNO DELLA MEMORIA PER L’OLOCAUSTO, per non dimenticare i terribili crimini contro l’umanità che i nazisti e le SS fecero verso la popolazione ebraica e che portò alla morte di 6 milioni di ebrei ( ma secondo il Giornale http://www.ilgiornale.it/news/cronache/olocausto-studio-choc-rivela-uccisi-15-20-milioni-ebrei-892608.html si parla di cifre molto superiori), una razza fu quasi sterminata durante il secondo conflitto mondiale e il vero motivo di questo ancora oggi non si sa. Ci sono varie scuole di pensiero sul perchè di questa scelta tragica fatta negli anni del conflitto, che venne chiamata SOLUZIONE FINALE PER LA QUESTIONE EBRAICA in tedesco (Endlösung der Judenfrage da wikipedia).Si pensa che questa scelta sia stata presa in un punto specifico nelle fasi del secondo conflitto.
I nazisti concentrarono la popolazione ebrea nei ghetti, e successivamente nei campi di concentramento, per il loro sfruttamento col lavoro schiavistico e per lo sterminio sistematico.
La conferenza di Wannsee, che ebbe luogo nei pressi dell’omonimo lago, vicino Berlino, il 20 gennaio 1942, fu una discussione condotta da un gruppo di ufficiali per decidere le modalità della “soluzione finale della questione ebraica”. L’incontro è noto per essere stata la prima discussione della “soluzione finale” tra funzionari nazisti. Della conferenza fu redatto un verbale da Adolf Eichmann seguendo le istruzioni di Reinhard Heydrich che venne distribuito in trenta copie delle quali ci è pervenuta una sola minuta (la sedicesima del lotto) appartenente a Martin Luther, sottosegretario del Ministero degli Esteri.
Gran parte del mondo dà al risultato della “soluzione finale” il nome di Olocausto, mentre molti ebrei e non preferiscono il termine ebraico Shoah, o “calamità”, a causa delle origini etimologiche del termine ‘olocausto’, che significa ‘offerta sacrificale completamente bruciata’.
Come citato prima il perchè di questo odio di Hitler verso la razza ebraica non la si è ancora ben compresa, ma ci sono varie scuole di pensiero al riguardo.
La motivazione più ridondante che si trova nei libri scolastici è che numerose famiglie giudaico-ebraiche avessero le mani o le leve sulle ricchezze dell’intero Paese ( appena uscito da una terribile crisi ricordata come depressione del 1929 e si era rimobilitato e reindustrializzato frettolosamente) alemanno e quindi Hitler siccome aveva bisogno di quantità enormi di denaro per sostenere il conflitto a cui stava per dare inizio e alla sua stessa ascesa al potere con la carica di Fuhrer ( fonte suprema del diritto stesso) con una fortissima campagna di strumentalizzazione e le teorie sulla razza superiore riprese da Nietzsche, quindi il superuomo etc.(di cui non ho molta conoscenza di questi argomenti,ma potrei trattarle brevemente in post successivi) riuscirono a fare breccia nel popolo tedesco e a penetrarli psicologicamente creando quindi un nemico ritenuto inferiore e causa di tutti i mali su cui scaricare le colpe.
iniziarono quindi i treni, i ghetti, i diritti civili e sociali cancellati agli Juden ed i campi di sterminio.
Inutile ricordare i più “famosi” Mauthausen in Austria ed Auschwitz in Polonia.
Personalmente sono stato molto sensibilizzato su questa tematica dell’ Olocausto alle scuole medie inferiori grazie al mio ex docente di Italiano, storia e geografia con cui si era creato un bel rapporto e sono stato a visitare con lui ed altri miei ex compagni di classe il campo principale di Mauthausen guidati da un ex-deportato Roberto Camerani che risiedeva in Cernusco Sul Naviglio (MI). Roberto è morto nel 2006 ma mai dimenticato da me personalmente avendo anche letto il suo libro dopo aver sentito dalla sua persona la sua testimonianza. Era il 2002 e noi ragazzini di 14 anni quello che lui raccontava nel viaggio verso Mauthausen ci lasciava a bocca aperta e meravigliati di quanto in realtà fosse grave la portata di questi fatti.
Roberto da Mauthausen fu poi spedito in uno dei campi secondari a scavare e a fare lavoracci. Ricordo in particolare quando raccontava che per il divertimento di una SS fu costretto ad ingoiare una lumaca rossa, molto nociva e per farlo dovette arrotolarla nell’erba. Inoltre raccontava che prima di addormentarsi evadeva con il pensiero verso delle alture vicine immaginando di starci sopra ed essere libero almeno nello spirito e affrontando così la sua terribile esperienza.
Ci sono poi ritornato una seconda volta sempre a Mauthausen a 17 anni in una gita delle scuole superiori ed era strano tornarci.
Quindi personalmente questi fatti mi fanno riflettere ancora oggi per capire come sia potuto avvenire e le sofferenze umane patite da queste persone con inciso un marchio come delle bestie e alla fine lo diventavano perchè l’umanità si annullava completamente e si mutavano in larve che prendevano bastonate con manganelli di gomma per evitare che venissero rotte loro le ossa. Denutrizione e fame erano all’ordine del giorno e le SS si divertivano e lo facevano senza problemi dato che per loro quelle persone non erano esseri umani e non erano degne di essere trattate da loro pari diciamo.
Il marchio resterà loro tutta la vita per mai dimenticare e così fu. Ci hanno portato la testimonianza queste persone girando scuola per scuola per far capire l’accaduto ed essere ascoltati dopo un periodo in cui la gente voleva solo lasciarsi le spalle l’accaduto e vi era la negazione stessa dei lager.
Ora che l’età per molti sopravvissuti è avanzata sarà compito di altre generazioni ” farsi carico” del passato e trasmetterlo ad altre generazioni e così via.
Va ricordato che non solo gli ebrei furono deportati, ma anche gay, malati,zingari, oppositori politici ma credo che la peggior sorte toccò alla razza ebraica.
Non dimentichiamo oggi che questi fatti vanno ricordati come molto spesso accade con hashtag anche #mai più #per ricordare…..# Shoah…. bene ma hashtag a parte si ricorda per evitare di reiterare gli errori.
Ebbene 70 anni dopo ci troviamo in una crisi economica a spirale dove la Germania ancora comanda e urla ad alta voce il rigore che ha portato alla discoccupazione ( un grande crimine), alla perdita di posti di lavoro e al fallimento della Grecia, ridotta ad essere un Paese del quarto mondo… Qualche video su youtube e vi fate un’idea di cosa sia successo dal 2010 ad oggi.
Riflettiamo gente, non dimentichiamo e poi sbagliamo ancora e affossando un intero continente di oltre 500 milioni di persone, grazie alle politiche economiche sbagliate adottate ed imposte dalla Ue. Si respira un po’ l’aria di oltre 70 anni fa o solo il 27 gennaio si vuole ricordare?

Daniele Scandelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...