ALCUNE RIFLESSIONI SULL’OPERATO DEL PUPAZZO FIORENTINO INCAPACE DI INTENDERE

Dopo 12 mesi, ossia 1 anno di Governo Renzi tra tweet del cazzo ed inutili,filippiche vuote senza niente per imbambolare gli italiani che si sono strarotti i maroni fino a levarsi la pelle ( non tutti ovviamente) ,stanchi e frustrati da quasi un decennio di ciclo economico perso,si rifletta un attimo.

RIPASSO DI STORIA
Italia 1921, non c’è il voto popolare.
Il Re designa Mussolini capo del governo.
I partiti, all’infuori del partito fascista vengono messi da parte.
Premio di maggioranza al partito con più voti.
Sulla scheda elettorale non si possono mettere le preferenze.
Manca la 2^ camera.
Cosa dite? Ma è lo stesso che succede oggi?
Napolitano mette Renzi al capo del governo.
I partiti che non sostengono la coalizione sono messi da parte.
La “nuova legge elettorale” prevede un premio di maggioranza al partito che prende più voti.
Non ci sono i voti di preferenza, se non in una esigua parte che porteranno a un parlamento di nominati.
Il Senato è praticamente abolito.
C…., ops, corbezzoli, per fortuna che me lo avete fatto notare…
(Antonio Rinaldi)

Leggendo un post nel gruppo “Il Calderone” scritto dal Professore di economia Antonio Rinaldi (quello citato sopra) c’è da capire che si sta avendo una deriva autoritaria da parte dell’esecutivo Renzi, ma questo a parte si intuisce anche da alcuni decreti  la sua politica vuota applicata che ha fatto ancora più danni degli ultimi 2 esecutivi precedenti o comunque si sommano al totale di Monti e Letta, altri due burattini sostenuti dalla Ue.

Il semestre europeo tanto propagandato da Renzi in cui si chiedeva allentamento di austerità e più flessibilità per la storia del Trattato di Maastricht del 3 % rapporto deficit/ Pil bla bla bu si è concluso in un nulla di fatto. Appunto il nulla come Renzi.

Decreto sulle banche per trasformare le banche popolari  che da sempre  hanno dato mutui a famiglie ed erogato prestiti alle aziende nei tempi pre-crisi in un’ accozzaglia di “superbanca” stile americano con il motto “TOO BIG TO FAIL”.

Quindi questo vuol dire che se una banca fallisce si rischia che gli azionisti e i correntisti perdano i loro soldi bruciandoli con il buco che si crea nel bilancio della banca in caso di passività.

Esattamente come successe alla Lehman Brothers nel 2008, causa contingente che diede inizio alla crisi che oggi stiamo passando.

Si prenda appunto la legge elettorale che non ho ben capito se è in vigore o manca qualche passaggio tra Camera e Senato per l’attuazione che (come citato nel post), chi ottiene più voti vince e si prende tutto con il premio di maggioranza ed è comunque incostituzionale.

La Riforma del Senato che viene svuotato completamente di tutti i suoi poteri e funzioni e si riduce ad un collegio di nominati scelti dallo stesso Renzi alla fine. Quindi se si tocca il Parlamento e lo si priva delle sue funzioni e poteri si ha davvero una completa lacerazione e fine di quella boccata di ossigeno che ci fa credere che esiste ancora la democrazia in Italia. Se dovessi pensare al concetto di democrazia in Italia sarebbe ora dell’ 1% se va bene.

Il Jobs Act , la riforma del mercato del lavoro già ridotto uno straccio, altro non è che il ritorno a 100 anni fa dopo tutte le lotte combattute in piazza dai lavoratori negli anni successivi al dopoguerra e nella fase di ricostruzione di un’ Italia logorata da 5 anni di conflitto.

Tutte lotte e contestazioni sindacali che nel 1979 sfociarono nella creazione del famoso articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori.

Ora Renzi è riuscito dove Berlusconi fallì in tutti gli anni da Premier, dato che aveva contro tutti. Era lui il nemico comune del PD (con accordi sottobanco tra le parti), la Magistratura che si accaniva in modo esagerato, anche se di porcate ne ha fatte e pure i Sindacati che dovrebbero tutelare i lavoratori, invece hanno sempre fallito o quasi.

Con il Jobs Act ha reso una popolazione più disoccupata e precaria dando potere agli imprenditori di sfruttare chi lavora e licenziandolo senza giusta causa. Ecco la flessibilità tanto voluta dalla Ue e concretizzata da un fantoccio del cazzo che ha passato la vita con la rendita dei soldi pubblici dei contribuenti italiani.

Ne sanno qualcosa i fiorentini e la provincia di Firenze dei danni erariali di Renzi e della sua stupidità mista a furberia.

Si parla sempre di fronte interno del PD cioè della minoranza che lo vorrebbe buttare giù, ma sono i soliti parolai contaballe di Bersani, Cuperlo, Civati e quel paraculo di Fassina come lo sono anche gli altri.

Notizia di oggi che lo spread è sceso sotto i 100 e chissenefrega non ce lo si mette? Renzi twitta allegramente bene è la volta buona..tutte cazzate…troppe..falsità e mala informazione pervadono l’Italia e ci sono notizie sui media che parlano di segni di ripresa in Italia, altra cazzata.

Le persone perdono la bussola e questo da loro forza di continuare a fare porcate e rovinare questo Paese.

Tutte queste riforme altro non sono che un continuo peggioramento della situazione di questo Paese e diktat imposti da Bruxelles come sempre dall’insediamento di Monti ad oggi. Sono quasi 4 anni che la società si sta deteriorando con sempre più disoccupati e suicidi per disperazione di questa vita di miserie create artificiosamente dalla Ue e dall’euro. Si prenda atto di questo e del sondaggio che girava che una presa di coscienza cè stata da parte degli italiani che risultano essere i più euroscettici e la fonte è un articolo del quotidiano online “IL Nord”.

written by Daniele Scandelli

Annunci

LE “DIVE”,LE DONNE ,ITALIANI “IMBRUTTITI” E GLI UOMINI IN TEMPI DI CRISI

L’articolo non è facile da scrivere  e non cerca di essere sessista o discriminatorio,ma nasce da alcune riflessioni del blogger sul popolo italico, ma in particolare l’idea del post parte da un corso di inglese che sto seguendo.

” Vedo una vecchia signora, coi capelli ritinti, tutti unti non si sa di quale orribile manteca, e poi tutta goffamente imbellettata e parata d’abiti giovanili. Mi metto a ridere. Avverto che quella vecchia signora è il contrario di ciò che una vecchia rispettabile signora dovrebbe essere. Posso così, a prima giunta e superficialmente, arrestarmi a questa impressione comica. Il comico è appunto un avvertimento del contrario. Ma se ora interviene in me la riflessione, e mi suggerisce che quella vecchia signora non prova forse nessun piacere a pararsi così come un pappagallo, ma che forse ne soffre e lo fa soltanto perché pietosamente s’inganna che parata così, nascondendo così le rughe e la canizie, riesca a trattenere a sé l’amore del marito molto più giovane di lei, ecco che io non posso più riderne come prima, perché appunto la riflessione, lavorando in me, mi ha fatto andar oltre a quel primo avvertimento, o piuttosto, più addentro: da quel primo avvertimento del contrario mi ha fatto passare a questo sentimento del contrario. Ed è tutta qui la differenza tra il comico e l’umoristico”.

Pirandello nel suo saggio L’Umorismo pubblicato nel 1908.

“Qui è fondamentale, quindi, la differenza tra comico e umoristico, il cui tratto distintivo è del tutto soggettivo, “sentimentale” per dirla con Pirandello, ma razionale al contempo, derivante dalla “riflessione”. Proprio questo ricorso alla razionalità aveva indotto Croce a polemizzare con l’autore siciliano: eccessi razionalistici, in lui, che non potevano di certo essere apprezzati dal teorico dell’Estetica, che aveva fondato proprio sull’intervento o meno della ragione la vena della vera poesia.”

Enciclopedia Treccani

Nonostante la crisi artificiosa morda (motivi presenti nei post precedenti), alcune categorie di ragazze/donne non rinunciano a farsi vedere o ad andare in giro tutte in tiro e qui tengo a dire che l’abito non fa il monaco assolutamente. Comunque fatto sta che se anche la crisi è difficoltosa nella zona brianzola si cerca di stare al passo con la moda. Si passa dal vestiario femminile  che cerca di stare alla moda con i leggins o panta-leggins vari e i famosi stivaletti invernali (alla Goku del cartone giapponese Dragon Ball)he sono ormai anni che circolano. Anche la tecnologia galoppante  ha fatto diventare un’uscita tra amici lo stare seduti ad un tavolo in un pub ( come mostrano alcuni post ironici ma veritieri sui social) in cui tutti hanno la testa nello smartphone o i-phone il bello della compagnia, del godersi l’uscita e il momento dove sta? Tanto vale starsene in casa.

Il cellulare che possiedo è vintage come si dice oggi e me ne vanto di non avere whatsup o altre app in generale la mente deve restare libera se esco e godermi l’uscita.

Detto questo molti ragazzi/e detti nativi digitali o le generazioni anni 60-70-80-90 in versione 2.0 si sono adattati drogandosi di queste tecnologie oppiacee, perchè non ci si accorge di ciò che ci sta in torno, ma se questi strumenti sono usati per cercare la verità e la vera informazione o il lavoro , insomma ad uso propedeutico certo è un vantaggio.

Quindi per svagarsi e distrarsi si crea una sorta di benessere virtuale e non reale, dato che il mondo vero è in una crisi artificiosa da quasi un decennio.

Nella Brianza degli scrittori e poeti  Alessandro Manzoni e Parini vi è ancora ggggente che se entri in un locale o dici qualcosa ti guardano come fossi un alieno e continuano a fissarti finchè la radiografia a raggi x non è terminata.

Queste sono abitudini che ci sono sempre state guardarti fisso se non fai parte del gruppo o non sanno chi sei, oppure saluti languidi di persone conoscenti che magari ti fissano e non ti salutano,oppure saluti tu e loro tirano dritte guardandoti (certo dipende dai soggetti e dalle anime).

Insomma vale un po’ il detto ” Si è fatta l’Italia, ma non gli italiani”.

Il modo di pensare non è omogeneo per fortuna, ma non tutti vanno magari oltre la notizia del giornale o del telegiornale per capire veramente cosa è successo e si ripetono le stesse manfrine della televisione.

Le quattro categorie descritte nel titolo dell’articolo  possono essere così definite:

a) DIVE= donne/ragazze tutte in tiro con la gnagna ( o vagina) di legno che se la menano, lunatiche che pensano di essere sempre al centro dell’attenzione e sembra che fanno tutto loro facendosi vedere sempre impegnate. Cellulare sempre alla mano e volano alto ignorando la realtà di fatto della fatica e delle persone che non arrivano a fine mese ( fatti della nostra epoca).Vivono su un altro pianeta e molta falsità ed ipocrisia.

b) RAGAZZE/DONNE=  i veri motori del nucleo famigliare che fanno sacrifici studiando o lavorando precarie o sottopagate, curando i figli e facendoli crescere in questi tempi di difficoltà economiche. A volte si intersecano le dive anche, ma non sempre.

c) ITALIANI IMBRUTTITI=  se la tirano, sono stronzi o simpatici e fanno ridere a volte ,grezzi che pensano solo a gnocca e champagne.

d) ragazzi/uomini= categoria di cui fanno parte studenti universitari, padri di famiglia disoccupati, precari, disperati che si trovano strozzati anche da debiti che non riescono a saldare per difficoltà economiche dovute al periodo e nonostante tutto hanno famiglie da mandare avanti e se capita prendono lavori in nero o si fanno sfruttare dopo anni di sacrifici. Si possono inserire anche pensionati che sono impoveriti perchè la pensione non consente loro un minimo di vita dignitosa e non riescono a pagarsi le cure mediche e quindi non hanno il pieno diritto alla salute.

La foto mostra una sorta di spaccato della realtà secondo l’opinione di chi scrive l’articolo, ma i dati reali ci sono.

In Germania il modello virtuoso sempre citato, la disoccupazione ha raggiunto il 15,5% su 80 milioni di persone e il 12,5% della popolazione vive sotto la soglia di povertà. Il successo dell’euro anche sulla stessa Germania della Merkel che continua a difenderlo. Vedremo cosa succederà tra quattro mesi con la Grecia o se Podemos in Spagna dovesse vincere le elezioni. La Germania si ritroverà sempre più isolata e forse questo incubo avrà una fine. Il problema è capire quando avverrà.

written by

Daniele Scandelli

ARTICOLO SU DIE ZEIT : INCONTRO TRA TSIPRAS E TEODORAKIS

DIE ZEIT : TSIPRAS HA FERMATO LA UMILIAZIONE DEL SUO PAESE…
E VERO CHE TSIPRAS CON IL SUO GOVERNO PRESENTANDO OGGI E SUE MISURE CREA ATTRITTI A TUTTI….L’ OPPOSIZIONE CERCA DI CREARE IMPRESSIONI…. MENTRE L’ ALA SINISTRA DI SYRIZA VOLEVA TUTTO O LA MORTE(INTRANSIGENZA) ….IL POPOLO GRECO HA VOTATO PER SYRIZA PER ONORABILI COMPROMESSI E PIENA AUTONOMIA …
TSIPRAS HA GIOCATO LA CARTA DELLA GEOSTRATEGIA E GLI USA CON OBAMA ORDINANO ALLA GERMANIA  DI NON TOCCARE LA GRECIA E CHE BISOGNA FARE DEI PASSI INDIETRO..CI TROVIAMO IN PERICOLO PER I RUSSI…GLI USA STANNO PERDENDO UN PAESE UTILISSIMO ..”
TSIPRAS E’ ANDATO A CASA DI MIKIS TEODORAKIS (GRANDE COMPOSITORE DI MUSICA DEL INNO NAZIONALE PALESTINESE ,VERO PARTIGIANO ) MIKIS TEODORAKIS ELOGIA LE CAPACITA’ E LA SVELTEZZA DIPLOMATICA DI TSIPRAS …..https://www.youtube.com/watch?v=H7fcfawtZOY L L’INCONTRO TRA TSIPRAS E TEODORAKIS CREA L’ IRA DI GLEZOS CHE URLA DAL EUROPARLAMENTO “CI SARA’ ESPLOSIONE DELLA SINISTRA ESTREMISTA…”
P.S: MA QUALE SINISTRA ESTREMISTA INTENDI CARO MANOLIS GLEZOS??LA ANTARSYA DEL 1,5%?? IL PARTITO COMUNISTA KKE IN GRECIA ??4,5% SGNOR GLEZOS TI STAI RIDICOLIZZANDO…..DIMMETTITI…!!!

posted by Daniele Scandelli and translated  from Greek into Italian by Kyriakos Psikakos

http://www.nooz.gr/greece/die-zeit-o-tsipras-termatizei-tin-tapeinosi24215

LA GERMANIA NEL PERIODO TRA LE DUE GUERRE… ALCUNE RIFLESSIONI

Una volta concluso il Primo conflitto mondiale gli equilibri geopolitici europei cominciano a mutare dato che la polveriera che è esplosa ha portato con sè milioni di morti divenendo una guerra di logoramento ,in cui tra  le forze coinvolte non vi fu mai una vera e propria supremazia netta di una parte sulle altre.

Alla conclusione del conflitto come tutti sanno dai libri di storia e dalla documentazione pervenuta a noi oggi,vinsero gli Stati membri della Triplice Intesa ( Francia, Russia ed Inghilterra) ai quali si aggiunsero Italia ed Usa.Questi ultimi inizialmente  rimasti fuori dal conflitto. Il blocco contrapposto all’ Intesa era quello della Triplice Alleanza formato principalmente dall’ Impero Austro-Ungarico e la Germania.

Nel 1918 vi furono i trattati di pace a Versailles, in cui le potenze vincitrici imposero pesanti condizioni agli sconfitti in particolare alla Germania tra cui la restituzione dei territori dell’ Alsazia-Lorena,rinuncia anche al cosiddetto “corridoio polacco”che era una striscia della Pomerania) , l’ Alta Slesia, la Posnania. La Germania subì anche la perdita delle sue colonie  spartite tra Inghilterra, Giappone e Francia.

Le sanzioni economiche imposte ai tedeschi furono molto pesanti per far si che la Germania non si riprendesse economicamente nel giro di poco tempo. Anzi la costrinsero a rimborsare i danni di guerra come riparazione che era ancora da definirsi, oltre che l’abolizione del servizio di leva e la smilitarizzazione dell’esercito tedesco lasciando solamente 100.000 uomini come limite massimo e l’abbandono della zona del Reno presidiata da truppe inglesi, franche e belghe per un periodo di 15 anni e l’abbandono della marina militare.

Nel 1929 scoppiò la Grande Depressione e portò la Germania ad avere un marco simile a carta straccia. La disoccupazione era alle stelle e la rabbia del popolo tedesco contro le istituzioni liberal-democratiche iniziava a salire per le difficili condizioni di vita e la fame che attanagliava il Paese alemanno.

Si creò la Repubblica di Weimar, dalla  città tedesca ove vi fu l’Assemblea e i lavori di preparazione della carta costituzionale nonostante le terribili tensioni politiche che invadevano il Paese. La Costituzione di Weimar sanciva grosso modo la struttura dello stato federale tipico tedesco, elezioni a suffragio universale,l’elezione diretta del Presidente della Repubblica da parte del popolo e la responsabilità delle azioni dell’esecutivo di fronte al Parlamento.

Nonostante questo la rabbia, l’insoddisfazione e la crescente rabbia e nazionalismo feroce del popolo tedesco furono tutte raccolte  nelle mani di una persona:  Adolf Hilter. Abile demagogo come veniva definito seppe irradiare nei tedeschi quella giusta dose di nazionalismo estremo e disprezzo verso le istituzioni liberal-democratiche ed ottenne la simpatia dei vari ceti popolari e dei benestanti incolpando di tutto gli ebrei ( con conseguenze terribili come è successo) e gli altri Stati europei con le teorie della superiorità della razza e del super-uomo di Nietsche divenne Fuhrer ( fonte suprema del diritto stesso).

La Germania hiltleriana si trovava nelle situazioni descritte prima sotto le vessanti condizioni de Trattato di Versailles, ma con l’abilità della mente malata di Hitler, i tedeschi riuscirono a svincolare alle clausole del Trattato di Versailles.

La figura economica del periodo fu Hjalmar  Schacht1877 –  1970)  un importante economista, presidente della Reichsbank, la banca centrale tedesca, e ministro dell’Economia nella Germania nazionalsocialista dal 1935 al 1937. Mentre in Inghilterra  emerse John Maynard Keynes di cui tratterò in un prossimo articolo.

Schascht prendendo in mano le redini della situazione economica si trovò ad analizzarla e constatò che vi era una depressione di domanda  interna ed aggregata e che quindi servivano delle politiche economiche e monetarie per riuscire a sostenerla. Solamente che alcune clausole del Trattato di Versailles  impediva di crearle, però c’è da ricordare che la Germania non perse la sua sovranità monetaria.

Scascht dopo intense analisi e rilfessioni ebbe un lampo di genio con una tattica tecnico-finanziaria costruendo una società  a partecipazione statale chiamata “Società per le  Ricerche Metallurgiche” in tedesco abbreviato MEFO.

La società non era reale , ma fittizia quindi non aveva personale e nemmeno concretamente esisteva, però emetteva dei titoli denominati Mefo bills utilizzati come strumento di pagamento per le commesse pubbliche, ed avevano valore perchè lo Stato tedesco li riconosceva come titoli di pagamento per imposte ed obbligazioni finanziarie nei suoi confronti.

Questo fu un espediente utilizzato dalla germania nazista per ritornare alla piena occupazione e diede un importante contributo in negativo al riarmo tedesco e alle folli pretese di Hitler che Francia ed Inghilterra non riuscivano a stare dietro, consentendogli di recuperare interi territori e Stati annettendoli al Terzo Reich con la politica britannica dell’ Appeacement che poi finì e sfociò nel Secondo conflitto Mondiale.

Da riflettere come anche la Germania che abbaia tanto abbia usato una moneta parallela per risollevare la propria economia , ovviamente nella giusta dose dato che Schascht sapeva cosa andava a fare e che l’emissione di troppi MEFO bills avrebbero avuto effetti controproducenti.

Oggi perchè non usare monete parallele e lasciare l’euro solo per scambi internazionali e fare deficit spendig? Basta l’abbaiare merkelliano e i vari “neine”. Si passi ai fatti.

written by

Daniele Scandelli

FONTI:

– LA SOLUZIONE PER L’EURO DI MARCO CATTANEO E GIOVANNI ZIBORDI

– storia dal 1900 ad oggi editori La Terza

– Wikipedia

LE MISURE DEL GOVERNO TSIPRAS ADOTTATE PER LA CRISI UMANITARIA IN GRECIA

IL GOVERNO ELLENICO HA ADOTTATO QUESTE MISURE SENZA L’APPROVAZIONE PERCHE’ SUBENTRANO NELLA CRISI UMANITARIA (SECONDO L’ ULTIMO EUROGRUPPO IL GOVERNO ATTUALE DI ATENE POTRA’ IMPORRE MISURE SENZA CHIEDERE NESSUN PERMESSO DA NESSUN ORGANO ISTITUZIONALE DELLA UE)IL TESTO HA COME SEGUE …
1)VA APPLICATO TUTTO IL PROGRAMMA DI SYRIZA ANNUNCIATO AL SALONICCO 4 MESI PRIMA DELLE ELEZIONI DEL 25 GENNAIO ,CIOE’ TUTTE LE MISURE CHE RIGUARDANO LA CRISI UMANITARIA E QUINDI

1)ANCORA CORRENTE ELETTRICA GRATUITA PER ANCORA 300 000 FAMIGLIE POVERE GRATIS !!(POVERI,DISOCCUPATI,DISABILI ,INABILI)
2)ANCORA A PIU 300 000 FAMIGLIE POVERE O PRECARIE CUPONS SPECIALI PER GRATUITE SPESE PER ALIMENTI E PRODOTTI DELLA PRIMA NECCESSITA ….POVERI,DISOCCUPAT,DISABILI,INABILI……
3)ACCESSO GRATUITO PER TUTTI AI SERVIZI SANITARI ESTESO A FAMIGLIE O UOMINI E DONNE SINGOLI CHE SONO NECCESARIE PER LE LORO TERAPIE CON MEDICINE GRATUITE O CON PREZZO DRASTICAMENTE RIDOTTO..(MIA MADRE PER LA OSTEOPOROSI PAGAVA 550 EURO PER LE INIEZIONI DI CELLULE STAMINALI “FORSTEO” MENTRE ORA PAGA 14 EURO……)
4)PROGRAMMA PER UNA CASA PER TUTTI E DOPO IL CENSIMENTO COSTRUISCE CASE PER I NON AVENTI UNA CASA PROPRIA….PER IL RESTO L’ AFFITTO SI PAGHERA’ DAL BILANCIO DEL GOVERNO…
5)I PENSIONATI CHE PRENDONO PENSIONI BASSE AUMENTA LA LORO PENSIONE E-S-T-E-S-A A TUTTE LE CATEGORIE DI PENSIONATI O DI COLORO CHE PRENDONO IL SALARIO MINIMO A 751 EURO(NETTI) E-S-T-E-S-O A TUTTI I SALARIATI DIPENDENTI..NIENTE FLESSIBILITA SUL LAVORO,NIENTE PRECARIETA E RITORNO DELLA GRANDE RIFORMA PAPAIOANNOU (MINISTRO DEL LAVORO DEL PASOK DI ANDREAS PAPANDREU) OSSIA RITORNO DEI TRIENNI(maturazione del salario con la incorporazione di ogni aumento automatico) IL CHE SIGNIFICA AUTOMATICAMENTE NIENTE LICENZIAMENTI ….E RITORNO AI CONTRATI DI LAVORO PER UN GRUPPO,O CATEGORIA DI LAVORATORI……!CONTRATTI DI LAVORO PERSONALI NON DIVENGONO CONVENIENTI …E QUINDI RITORNA PER FORZA DELLE COSE IL CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO..(VECCHIA LEGGE PAPAIOANNOU MILTIADES)
6)CARTA SPECIALE PER GRATUITO USO DEI MEZZI PUBBLICI PER POVERI,DISOCCUPATI,STUDENTI,INABILI ,DISABILI
7)E PROIBITA LA UGUAGLIANZA TRA LA TASSA DEL CONSUMO DEL PETROLIO AUTOMOBILISTICO E QUELLO PER IL RISCALDAMENTO (COSI SI EVITA IL CONTRABANDO DEI COMBUSTIBILI E LO STATO INCASSA DECINE DI MILIARDI DI EURO)

DA RICORDARE CHE SI RIASSUMONO TUTTI I LICENZIATI DEL SETTORE PUBBLICO E IL TEMPO DELLA LORO DISOCCUPAZIONE SI CONSIDERA TEMPO IN PIENO SERVIZIO…(16 000 PERSONE)
SONO STATE IDENTIFICATE FINORA SOCIETA CHE LAVORAVANO IN GRECIA PER VARIE OPERE PUBBLICHE (SOPRATUTTO TEDESCHE CHE DEVONO MILLIARDI DI EURO…HOECHTIEF PER L AEROPORTO NUOVO DI ATENE NON HA PAGATO L IVA DI 780 000 000 DI EURO…..PER IL PONTE DEL PATRASSO E IL RESTO DELLA GRECIA CONTINENTALE (IVA 1 MILIARDO DI EURO) ARMAMENTI ,RIFORNIMENTI E ACQUISTI TRIANGOLARI PER LO STATO (ESEMPIO SIEMENS….CORROMPEVA FUNZIONARI E GLI AZIONARI APROVAVANNO L ACQUISTO DEI SUOI PRODOTTI ) SOLO PER GLI ACQUISTI TRIANGOLARI ANCORA NON SI E CALCOLATA LA SOMMA DELLA CORRUZIONE….PROBABILMENTE OLTRE I 50 MILIARDI DI EURO) CON I SOLDI DELLE TASSE SULLE GRANDI PROPRIETA’ E DALLA EVASIONE FISCALE SI FORMA UNA CASSA CHE AGEVOLA LA RICERCA DATTO CHE TRA LE MIGLIORI 500 UNIVERSITA MIGLIORI AL MONDO FIGURANO ANCHE QUELLE GRECHE…..AGEVOLA L’ INDUSTRIA ….AGEVOLA LO SFRUTTAMENTO DEGLI IDROCARBURI GRECI ….LE MINIERE DI ORO A CALCIDICA ….NUOVE E ORIGINALI SCOPERTE A TUTTI I SETTORI…..I GIOVANI IMPRENDITORI….L’ IMPRENDITORIA FEMMINILE NONCHE’ MASCHILE DI TUTTE LE ETA……)

MENTRE  SCHAEUBLE ED  I PIU’ GROSSI EVASORI FISCALI SONO DELLE SOCIETA’ TEDESCHE E COME TALI DEVONO PAGARE LE LORO TASSE……

IERI LA PRESIDENTE ZOE KOSTANTOPOULOS DEL PARLAMENTO GRECO HA CREATO LA PRIMA UFFICIALE COMISSIONE PER I RISARCIMENTI DELLA GERMANIA AGRESSIONE-OCCUPAZIONE-SEQUESTRO -PRESTITO DALLA PARTE DEI TEDESCHI…SEQUESTRI DE REFERTI DI ARTE….DISTRUZIONE DI INFRASTRUTTURE DELLO STATO ELLENICO….E PENSIONI ALLE VITTIME DELLE BESTIALITA GERMANICHE….DURANTE IL PERIODO 1941-1944
Πιο συγκεκριμένα, ο πρώτος πυλώνας του προγράμματος της Θεσσαλονίκης περιλαμβάνει:

(1). Δωρεάν ρεύμα σε 300.000 νοικοκυριά κάτω από το όριο της φτώχειας.

(2). Πρόγραμμα επιδότησης διατροφής με κουπόνια σίτισης σε 300.000 άπορες οικογένειες.

(3). Δωρεάν ιατρική περίθαλψη για όλους/ Δραστική μείωση συμμετοχής στη φαρμακευτική δαπάνη.

(4). Πρόγραμμα εξασφάλισης στέγης.

(5). Στήριξη χαμηλοσυνταξιούχων.

(6). Ειδική κάρτα μετακίνησης με τα μαζικά μέσα μεταφοράς

(7). Κατάργηση της εξίσωσης του ειδικού φόρου κατανάλωσης στο πετρέλαιο θέρμανσης και κίνησης.

Πρέπει να σημειωθεί ότι ορισμένα σημαντικά ζητήματα η κυβέρνηση τα χαρακτηρίζει εσωτερικής διαχείρισης και δεν επηρεάζουν τον προϋπολογισμό.

Read more: http://www.newsbomb.gr/…/ayti-einai-i-lista-ton-metarrythmi…

WRITTEN BY

KYRIAKOS PSIKAKOS

e DANIELE SCANDELLI (PARTE DEL BLOG)

STOP LAVORO FLESSIBILIE IN GRECIA E SALARIO MINIMO A 751 EURO

Posted by Kyriakos Psikakos e Daniele Scandelli

Grecia: stop al lavoro flessibile e ai licenziamenti collettivi, ripristino salario minimo a 751 euro